SALVARANI la cucina più amata dalle nostre mamme (dal 1939)

Salvaranisalvarani

Carosello del 1969 – Clicca Sopra

 

Carosello Salvarani con Enrico Maria Salerno del 1974 – Clicca Sopra

—————————————————————————————————-

L’attività della SALVARANI ha inizio nel 1939 come laboratorio artigianale e si afferma poi nel corso degli anni Sessanta grazie al prodotto che renderà il marchio Salvarani celebre nel mondo: la realizzazione della cucina componibile.

salvarani

Dal 1959 entrano in produzione le cucine rivestite in materiale plastico che Salvarani, grazie ad un procedimento esclusivo, riesce a curvare. In pochi anni conquista la leadership assoluta del mercato, esportando una buona parte dei suoi prodotti. La consacrazione definitiva a livello internazionale avviene con l’esposizione della cucina modello Long Line al Museo d’Arte Moderna di New York.

salvarani Agli inizi degli anni Settanta, Salvarani mette a punto un materiale assolutamente innovativo, che da allora produce in esclusiva: il piano di lavoro in Firon. Ogni cucina di questa azienda comincia da questo piano indistruttibile, prodotto in unico blocco sino a 6 m di lungezza.

salvarani Dal 1996 Salvarani fa parte del gruppo FEG, presente da oltre cinquant’anni nel mercato del mobile italiano. Attualmente occupa 20.000 mq coperti nello stabilimento di Giussano e può contare sulle sinergie produttive di due grandi aziende: la tecnologia Salvarani nel laminato e l’esperienza FEG nella lavorazione del legno.

salvarani

La Salvarani puntò molto sul veicolo pubblicitario in generale per far conoscere ed apprezzare il suo marchio e i suoi prodotti e, in tal senso, vanno ricondotti i tanti carosello degli anni ’60 ma, soprattutto, la costituzione di una squadra maschile di ciclismo su strada italiana (attiva tra i professionisti fra il 1962 ed il 1972), davvero importante che, per dieci stagioni, prese parte alle più importanti corse del circuito internazionale di ciclismo, su strada, pista e nel ciclocross.

salvarani

Nel suo palmarès si annoverano le tre vittorie del Giro d’Italia, nel 1965 con Vittorio Adorni, nel 1967 e 1969 con Felice Gimondi, una vittoria al Tour de France e la Vuelta a España, rispettivamente nel 1965 e nel 1968, sempre con Gimondi.

salvarani

Nel palmarès della squadra figurano anche quattro classiche monumento, Giro di Lombardia e Parigi-Roubaix (nel 1966 con Gimondi), Giro delle Fiandre (nel 1967 con Dino Zandegù) e Milano-Sanremo (Rudi Altig nel 1968), e tredici titoli nazionali tra strada, cross e pista.

salvarani

Di seguito altre belle pubblicità anni 60 e 70 della Salvarani

salvarani

salvarani

salvarani

salvarani

salvarani

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*