Oggetti del passato – STUFA A KEROSENE … il caldo economico

Stufa Kerosene

stufa kerosene

Erano appena iniziati gli anni 70 e le stufe a kerosene erano uno dei traguardi, che testimoniavano la riconquista di un certo benessere per una comunità provata dalle difficoltà del dopoguerra e della ricostruzione. Pensare ad un sistema di riscaldamento per l’intero appartamento, era un impossibile lusso, impraticabile sia per le caratteristiche della struttura abitativa, sia per i costi elevati che non potevano pesare sul bilancio familiare di un pensionato ferroviere o di un postale; bisognerà attendere ancora qualche anno per le comode abitazioni con impianti di riscaldamento centralizzato.

stufa kerosene

Depliant dei primi anni ’70 Warm Morning

Ci si accontentava di riscaldare solo se stessi o quantomeno l’ambiente più frequentato piuttosto che l’intero appartamento. 
Dopo il camino, ed il braciere con i carboni ardenti, spettava alla stufa il ruolo da protagonista nel “Focolare domestico“.In ogni casa, c’è sempre un “angolo caldo“, che alimenta e catalizza i sentimenti di una intera famiglia.

stufa kerosene
A casa dei miei genitori, quell’angolo era la stufa a kerosene, installata in corridoio in modo da “servire” tutto il mini appartamento con esiti, chiaramente, disastrosi. Finiva che il più delle volte ci ritrovavamo di fronte a lei … tutti nel corridoio con le porte delle camere chiuse per far arrivare più caldo possibile nella cucina dove, la sera, guardavamo tutti la televisione. Ricordi questi che non dimenticheremo mai considerando che sono trascorsi più di 45 anni e questi rimangono ancora scolpiti nelle nostre memorie oggi come quelle di noi allora bambini.

stufa kerosene

Chi non ricorda il rito quotidiano della ricarica con imbuto e tanica grigia o verde  ? Chi non ricorda perfettamente quello stoppino di materiale sconosciuto (antesignana della odierna Diavolina) necessario per accenderla considerando che quelle ad accensione elettrica o costavano troppo oppure non erano ancora state inventate in quegli anni ? Ed infine chi non ricorda il rito annuale della pulizia dei tubi pieni di fuliggine ? Le più moderne avevano poi un tubo che simulava un radiatore di quelli moderni e, i più arditi, compravano anche l’accessorio con le aste per asciugare i panni. E che dire, infine, del mitico “spioncino” dove controllare la fiamma e, soprattutto, se la stufa aveva preso ? Ricordi di un passato umile ma dignitoso che nessuno di noi rinnegherà mai

stufa kerosene

Accessorio per tubo stufa

Oggi, il consumismo, le normative sulla sicurezza, e la costruzione di alloggi sempre più comodi, hanno favorito la scomparsa della “Stufa” in favore di termosifoni ed impianti centralizzati ma … questa è tutta un’altra storia.

Note tecniche per il corretto funzionamento di una Stufa Kerosene

Il kerosene, è un derivato del petrolio greggio, utilizzato in passato non solo per alimentare stufe, ma anche lampade e fornelli.
L’uso del kerosene è molto diffuso nei paesi in via di sviluppo e resta il combustibile più usato dalle classi meno abbienti.

stufa kerosene

stufa kerosene

Pannello di comando Stufa Kerosene con il mitico spioncino

Il principio di funzionamento della stufa a kerosene, si basa su uno “stoppino” imbevuto di combustibile, e collegato al serbatoio. L’estremità dello stoppino, per il contatto con una candeletta incandescente si incendia e la fiamma resta all’interno del bruciatore che raggiunge temperature prossime ai 1000°C. Per il corretto funzionamento delle stufe a kerosene, è fondamentale un continuo ricambio d’aria, diversamente si corre il rischio di saturare gli ambienti con del velenosissimo ossido di carbonio.
Per fortuna, le nuove stufe a kerosene, sono dotate di sonde e meccanismi che misurano le emissioni di ossido di carbonio e bloccano la combustione.

stufa kerosene

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*