MONOSCOPIO RAI – Storia e curiosità –

Monoscopio Rai

Monoscopio

Monoscopio Rai … Inizio Trasmissioni … Primo annuncio – Clicca Qui

————————————————————————————————————————-

Monoscopio

Il monoscopio è un’immagine televisiva fissa prodotta allo scopo di verificare la qualità delle trasmissioni e delle apparecchiature televisive. Può essere prodotta da un particolare tubo elettronico oppure generata elettronicamente. Veniva utilizzato nei primi anni di vita della televisione, per generare le immagini di prova. Il monoscopio viene anche impiegato per la calibrazione delle apparecchiature, ad esempio per regolare in modo ottimale luminosità, contrasto, saturazione e sintonia di un televisore. Inoltre, contiene segnali generati appositamente per verificare la corretta ricezione dei segnali trasmessi.

Fino agli anni ottanta la Rai non trasmetteva 24 ore su 24. C’era una pausa di notte fino alle 11 di mattina e un’altra dalle 14 circa alle 17.

monoscopio

Durante queste pause veniva trasmesso il monoscopio. Vi erano due tipi di monoscopio, il primo fu in bianco e nero ed è tecnicamente definito come monoscopio RCA. Quello Rai in bianco e nero fu un rielaborazione di quello Rca per mano del grafico pubblicitario Erberto Carboni, lo stesso che creò il logo Rai anni 50 a lettere squadrate e inizialmente solo per la radio, poi aggiunse nel 1954 le due lettere sovrapposte TV. Anzi prima di allora tra il 1949 ed il 1952 vennero utilizzati due monoscopi sperimentali il cui primo del 1949 creato dal centro di produzione tv di Torino avente al suo interno l’emblema della Mole Antoneliana.

monoscopio_rai-60

Successivamente, con le sperimentazioni televisive a colori, venne sostituito da un monoscopio a colori tecnicamente chiamato Philips PM5544 che è ancora famoso e vivo nei ricordi di chi ha vissuto quell’epoca. Quest’ultimo viene tuttora proposto nelle pause notturne che la Rai opera una volta alla settimana, il primo martedì del mese su Rai 1, il secondo martedì del mese su Rai 2 e il terzo venerdì del mese su Rai 3 (bisogna considerare che la quarta settimana la Rai non effettua prove tecniche la notte).

monoscopio

Il tutto era accompagnato, come commento sonoro, da una nota continua (precisamente un Sol a 384 Hz per il monoscopio RCA, e successivamente a 400 Hz per il monoscopio Philips PM5544). Pochi minuti prima dell’inizio delle trasmissioni questa nota continua scompariva e veniva sostituita da brani musicali strumentali prevalentemente di genere easy listening, e successivamente anche dall'”intervallo”.

monoscopio

L’inizio e la fine dei programmi era annunciato da una sigla la cui musica era il Guglielmo Tell di Gioachino Rossini e l’immagine stilizzata di un’antenna. La terza rete televisiva, all’epoca, proponeva anche il monoscopio della sede regionale: si trattava sempre del Philips PM5544 ma che recava nella barra sottostante l’identificazione della sede di trasmissione.

monoscopio

Oggigiorno il monoscopio, come detto, esiste ancora. Nelle pause di trasmissione notturne che la Rai effettua al giorno d’oggi, però, i brani musicali sono stati soppressi, e il commento sonoro consiste solo in due note continue sovrapposte, a 400 e 800 Hz, per il test della stereofonia e, a differenza di quello che accadeva negli anni precedenti, oggi l’identificativo della rete viene scritto in lettere, p.e. “RAI UNO” invece di “RAI 1”.

monoscopio

Il monoscopio Philips PM5544 era utilizzato in quegli anni anche da TeleMonteCarlo e da Tv Koper Capodistria che proponevano come audio rispettivamente Radio Montecarlo e Radio Capodistria. Vi è anche da ricordare che sempre negli anni ottanta la Rai, in concomitanza con il lancio del servizio del Televideo, durante la mattinata sospendeva la messa in onda del monoscopio per irradiare, a scopo promozionale, alcune pagine del nascente servizio teletext in orari stabiliti.

Nel 1986 Rai 1 inizia le trasmissioni anche nella mattinata con il programma 1Mattina e di conseguenza scomparvero anche i concetti di inizio e fine trasmissioni. Rai 2 ha iniziato le trasmissioni regolari nella mattinata intorno al 1987 e Rai 3 verso il 1991.

monoscopio

Testo tratto e modificato: https://it.wikipedia.org/wiki/Monoscopio

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*