Mestieri del passato: ARROTINO

Arrotino

Schermata 2014-04-27 alle 6.36.37 PM


Arrotino

L’arrotino è una professione artigiana che consiste nella molatura o affilatura delle lame. Tempo fa gli arrotini svolgevano anche l’attività di ombrellai e riparavano gli ombrelli ed i meccanismi di apertura e chiusura, nonché gli esoscheletri deperiti o bloccati degli stessi.

carretto dell'arrotino mestiere peduto

Attualmente la figura dell’arrotino non è scomparsa, bensì si è specializzata in quanto, per eseguire un lavoro a regola d’arte, occorre possedere nozioni di metallurgia, conoscenza degli acciai e dei trattamenti termici, nozioni sui materiali abrasivi.

Di fatto, quella che una volta era vista come una figura quasi folkloristica, oggi è un’attività che richiede ottime conoscenze tecniche e capacità manuali.

Storia 

Inizio secolo XX, arrotino (detto in milanese "moleta" in piazza Fontana (Milano), con il suo carretto
Inizio secolo XX, arrotino (detto in milanese “moleta” in piazza Fontana (Milano), con il suo carretto

In passato l’arrotino spesso svolgeva il proprio mestiere spostandosi con una sorta di biciclo-carretto dotato di una grossa ruota di legno, rivestita da un cerchione di ferro; il carretto, una volta giunto sul luogo di lavoro, veniva letteralmente ribaltato su sé stesso e si trasformava nello strumento di lavoro. Alla ruota veniva agganciato un pedale con vari snodi, veniva fissata la cinghia di trasmissione del movimento alla mola e su una parte sporgente del carretto, l’arrotino fissava poi un secchiello con dell’acqua che sgocciolava sulla mola mediante un piccolo rubinetto dosatore, con funzioni di lubrificante. Per arrotare un utensile, l’arrotino imprimeva alla ruota un movimento ben ritmato e continuo e con abili gesti delle mani lo passava sulla mola fino a che la lama non diventava tagliente.

Tipica bicicletta dell' Arrotino con tutti gli accessori
Tipica bicicletta dell’ Arrotino con tutti gli accessori

In tempi più recenti il tipico carretto si è trasformato in una bicicletta sul davanti della quale era applicata una ruota in pietra, collegata ai pedali con una cinghia, mentre ultimamente l’arrotino gira la città con un’automobile nel cui vano portabagagli vi sono una o più mole collegato all’albero di trasmissione e altre cose che possono servire per il proprio lavoro.

Questo aspetto permette agli arrotini di proporsi per rimettere a nuovo, oltre ai classici coltelli, praticamente ogni tipo di lama come forbici di grandi o piccole dimensioni o prodotti d’acciaio come le forbici da seta (molto più difficili da arrotare e per le quali serve una mola molto veloce e una smerigliatrice) o dal filo particolarmente sottile come i coltelli da prosciutto. Gli arrotini moderni inoltre associano spesso alla professione di semplici molatori di lame anche piccole riparazioni come ombrelli e cucine a gas.

mestieri del passato arrotino su ape

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!
Precedente Addio a STAN LEE ... il Re del fumetto ! Grazie per i sogni che ci hai dato - (1922/2018) Successivo Mitici CHIODINI .... come avremmo fatto senza di voi ?

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.