MAI DIRE GOL – Gialappa – (Anni 90)

MAI DIRE GOL      

 Perle di calcio- Gollonzo/Vai con il liscio – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Speciale Caccamo – Clicca

VIDEO 3 – Mai dire story …increbile – Clicca

VIDEO 4– Mai dire Story  – Clicca

————————————————————————————————————————–

Mai dire Gol

Mai dire Gol è un programma televisivo della Gialappa’s Band trasmesso su Italia 1 a partire dal 18 novembre 1990. Sicuramente il programma più conosciuto della Gialappa’s, era incentrato sugli errori, le gaffe e gli atteggiamenti buffi di alcuni giocatori e allenatori di calcio. Andava inizialmente in onda di domenica in versione ridotta e, a partire dal campionato 1992/93, di lunedì con Mai dire Gol del Lunedì (rispettivamente definite dalla Gialappa’s “versione pillola” e “versione supposta”). Il successo fu tale che il nome stesso della trasmissione, caratterizzata dalle voci di sottofondo della Gialappa’s, è stata riadattata per altri programmi diversi (Mai dire Maik, Mai dire Grande Fratello, Mai dire Tv, ecc.), tuttavia sempre commentati dal trio comico.

La Gialappa durante una sosta

Il programma, nella sue prime due edizioni, durava circa mezz’ora e consisteva unicamente in una serie di filmati aventi come voce di campo i sarcastici commenti dei tre membri della Gialappa’s (a cui, nella seconda edizione, si aggiungeva spesso la voce di Peo Pericoli alias Teo Teocoli). Con le edizioni a seguire, aumentò la durata della trasmissione, diventando una sorta di varietà e vetrina per personaggi comici emergenti – o bisognosi di rilancio – accostati a comici affermati.

felice_caccamo_mai_dire_gol_teo_teocoli

Il programma ha così riscosso un discreto successo, grazie soprattutto alla vena comica, che ha potuto contare su personaggi del calibro di Teo Teocoli, Gene Gnocchi, successivamente Antonio Albanese, Aldo, Giovanni e Giacomo (Rolando, Nico e Johnny Glamour, Bimbo Gigi e Tafazzi), Simona Ventura, Bebo Storti, Claudio Lippi, Francesco Paolantoni, Paolo Hendel, Manuela Arcuri, Luca e Paolo, Daniele Luttazzi, Fabio de Luigi,

mai_dire_gol_paola_cortellesi_va_024_jpg_nfme

Claudio Bisio, Maurizio Crozza, Riccardo Pangallo, Ugo Dighero, Luciana Littizzetto, Paola Cortellesi, Gioele Dix, Walter Fontana, Sergio Volpini, Gennaro Curcio e Luigi Rota (i due signori che stavano sempre zitti e seduti alla scrivania…) e molti altri. A ogni edizione il cast di comici si arricchiva di qualche elemento nuovo o affermato e ne perdeva altrettanti, ma la conduzione del programma è sempre stata affidata alle voci fuori campo di Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci.

mai_dire_gol_aldo_giovanni_giacomomai_dire_gol_gialappas

Il format del programma, con il passare degli anni, si è concentrato sempre meno sul calcio e sempre più sul lato comico, e così da Mai dire Gol sono nate le altre e molteplici serie del Mai dire. L’edizione del 2001 è stata l’ultima ad utilizzare il nome Mai dire Gol.

Mai Dire Gol è diventato col tempo un programma di successo per il suo format originale: il numero innumerevole di comici e il commento fuori campo della Gialappa’s non è mai caduto nell’anonimato grazie anche alla dinamicità del programma e ai vari cambiamenti nello stile dello studio, dei comici, dei presentatori e delle varie rubriche.

mai_dire_gol_gialappas_band_giorgio_gherarducci_marco_santin_carlo_taranto

A proposito di rubriche, va ricordato come le titolazioni delle varie rubriche siano spesso diventate così popolari da diventare dei veri e propri modi di dire nella comunità degli appassionati: si pensi per esempio a “Vai col liscio” (banali tocchi di palla mancati clamorosamente detti “lisci” e commentati dalla omonima musica romagnola) e al «Gollonzo» (una serie di filmati in cui venivano mostrati una serie di reti segnate in modo bizzarro o grazie a clamorose «papere» dei giocatori), a Un uomo, un perché (filmati con discorsi e dichiarazioni incongruenti, contorti o semplicemente strampalati di personalità del calcio e dello sport),

Antonio-Albanese-Frengo-e-Stop

a Fenomeni Parastatali (una sorta di speciale su determinati calciatori stranieri che acquistati per cifre astronomiche o semplicemente molto attesi, si rivelavano invece dei brocchi: l’effetto comico era dato dall’accostamento tra i titoli osannanti delle pubblicazioni sportive e le dimostrazioni dello scarsissimo rendimento di questi calciatori) e al Pippero (classifica dei giocatori, divisi per ruolo, con la peggior media-voto; il nome della rubrica riprende una nota canzone di Elio e le Storie Tese, anche loro spesso presenti in studio, soprattutto nelle prime edizioni). ( 4set16 )

mai_dire_gol_gialappas_teocoli

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Mai_dire_Gol

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Precedente Gli anni d'oro dei NEW DADA Successivo KATIUSCIA - Fotoromanzi Lancio / Grand Hotel - Come era e Come è

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.