10 Maggio 1967 muore tragicamente LORENZO BANDINI nel GP di Monaco

Lorenzo Bandini

lorenzo bandini

La drammatica ed incredibile sequenza filmato del terribile impatto – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Drammatici anche i soccorsi – Clicca Qui

————————————————————————————————————————–

Lorenzo Bandini (Barce, 21 dicembre 1935 – Monaco, 10 maggio 1967) è stato un pilota automobilistico italiano.

Lorenzo Bandini – Carriera

lorenzo bandini

Lorenzo Bandini nacque il 21 dicembre 1935 a Barce, nella Libia italiana, oggi nota come al-Marj. Il padre Giovanni e la madre Elena Martignoni, emigrati per lavoro dall’Emilia-Romagna, si conobbero e si sposarono nella cittadina africana dove nel 1934 ebbero la prima figlia Gabriella. Nel 1941 la famiglia dovette lasciare l’Africa a causa della seconda guerra mondiale e si trasferì a San Cassiano di Brisighella, paese paterno, dove acquistarono un albergo; dopo la morte del padre, sequestrato e fucilato in una rappresaglia durante la guerra civile, la madre portò i due figli a vivere nel suo paese d’origine, Reggiolo, dove Bandini studiò in una scuola di avviamento professionale e iniziò a lavorare come meccanico. 

lorenzo bandini

Il 10 giugno 1956 fece il suo debutto assoluto nelle gare automobilistiche. Fu invece nel 1961 che Lorenzo Bandini esordì in Formula 1 e ebbe luogo il 18 giugno al Gran Premio del Belgio, ma la sua gara si concluse dopo 20 giri a causa di un guasto. La stagione fu in effetti sterile di risultati (Bandini non collezionò neanche un punto, vedendo la bandiera a scacchi solo in Gran Bretagna e in Italia), ma le doti del giovane pilota romagnolo erano ormai palesi e veniva ritenuto una delle migliori speranze dell’automobilismo italiano. A dicembre Enzo Ferrari gli propose, infatti, un contratto per la stagione 1962. 

lorenzo bandini

Di seguito il suo palmares completo dall’esordio fino alla sua morte

1961 Scuderia Vettura Flag of Monaco.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Punti Pos.
Scuderia Centro Sud Cooper T53 Rit 12 Rit 8 0
1962 Scuderia Vettura Flag of the Netherlands.svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of South Africa (1928-1994).svg Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 156 F1 3 Rit 8 4 12º
1963 Scuderia Vettura Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Flag of South Africa (1928-1994).svg Punti Pos.
Scuderia Centro Sud/Ferrari BRM P57/Ferrari 156 F1 10 5 Rit Rit 5 Rit 5 6 10º
1964 Scuderia Vettura Flag of Monaco.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Punti Pos.
Scuderia Ferrari/NART Ferrari 156 F1/158 F1/1512 10 Rit Rit 9 5 3 1 3 Rit 3 23
1965 Scuderia Vettura Flag of South Africa (1928-1994).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 1512/158 F1 15 2 9 8 Rit 9 6 4 4 8 13
1966 Scuderia Vettura Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 246 F1-66/312 F1 2 3 NC 6 6 Rit Rit 12
1967 Scuderia Vettura Flag of South Africa (1928-1994).svg Flag of Monaco.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Canada.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico (1934-1968).svg Punti Pos.
Scuderia Ferrari Ferrari 312 F1 Rit 0

La Tragica fine

lorenzo bandini

Il 1967 iniziò ottimamente per Bandini, che si impose, in coppia con Chris Amon, nella 24 ore di Daytona. Il successo ottenuto, oltre a dare morale al pilota, gli garantì una discreta popolarità oltreoceano, tanto che pareva dovesse prendere parte alle prove della 500 miglia di Indianapolis. Ad aprile, poi, Bandini si impose nuovamente alla 1000 km di Monza, sempre in coppia con il neozelandese. Il pilota romagnolo parve aver reagito nel migliore dei modi allo sfortunato biennio 1965-66 ed Enzo Ferrari gli affidò la prima guida della rossa, al fianco di Amon.

lorenzo bandini

La Ferrari non si presentò al Gran Premio del Sudafrica, esordendo direttamente nel secondo appuntamento mondiale: quello di Monaco. Bandini riuscì a partire dalla seconda posizione, a fianco di Jack Brabham, e al via riuscì a prendere il comando. Intanto, l’australiano aveva avuto un cedimento al motore e aveva inondato d’olio la pista, su cui scivolò, al passaggio successivo, l’ignaro Bandini, che perse due posizioni, a vantaggio di Hulme e Jackie Stewart. L’italiano cominciò quindi una lunga rimonta e al 61° dei 100 giri previsti fece segnare un distacco di appena 7,6 secondi dal neozelandese. Ma proprio a questo punto l’italiano trovò sulla sua strada due doppiati: Pedro Rodríguez e Graham Hill. Il primo si fece facilmente superare, ma il secondo, forse memore dei fatti del Gran Premio del Messico 1964, lo ostacolò per diverse tornate, facendogli aumentare ulteriormente il distacco. Ma gli sforzi per sorpassare il pilota della Lotus lo avevano spossato, tanto che nei giri seguenti il divario crebbe fino a 20 secondi.

lorenzo bandini

Poi, all’82º giro si consumò la tragedia: Bandini giunse alla chicane del porto a velocità nettamente superiore a quella di solito tenuta dai piloti in quel punto e la sua Ferrari, dopo aver colpito una bitta di ormeggio delle navi, decollò e ricadde pesantemente a terra, capovolgendosi e prendendo fuoco. Le fiamme furono alimentate dalle balle di fieno poste a bordo pista. I soccorsi non intervennero tempestivamente, anche perché si pensava che il pilota fosse stato sbalzato fuori dalla vettura e fosse finito in acqua, com’era successo ad Alberto Ascari nel 1955.

lorenzo bandini

Solamente quando l’incendio venne domato e l’auto fu raddrizzata, tre minuti e mezzo dopo l’impatto, si scoprì la terribile realtà: il pilota, ormai privo di sensi, era ancora all’interno della Ferrari. Bandini venne trasportato al nosocomio di Monaco in condizioni critiche, con una profonda ferita alla milza e ustioni su oltre il 60% del corpo.Purtroppo ogni tentativo dei medici di salvargli la vita risultò vano e Lorenzo Bandini si spense, dopo settanta ore di agonia, il 10 maggio 1967.

Le indagini, aperte dopo l’incidente, fecero chiarezza sulle cause. Senz’altro la prima fu la stanchezza di Bandini, la cui vettura fu trovata in quinta marcia, anziché in terza (come avrebbe dovuto essere nel punto dell’incidente).

lorenzo bandini

Ma pure un insieme di altri fattori avevano contribuito a rendere più drammatica una vicenda che forse poteva concludersi meno tragicamente: pesanti accuse sono lanciate in proposito contro la sicurezza dell’autodromo monegasco, specie a causa della presenza sul tracciato di lamiere metalliche e bitte per l’ormeggio (pericolosissime se colpite a quelle velocità dalle monoposto da corsa), nonché di balle di fieno per attutire gli impatti (ma anche le prime ad incendiarsi).

lorenzo bandini

In più i soccorritori non indossavano tute antincendio e i primi estintori a loro disposizione erano di scarsa capacità: in tal modo essi non si erano potuti avvicinare a distanza sufficiente per spegnere le fiamme all’auto di Bandini, né erano riusciti a domare il rogo tempestivamente.

lorenzo bandini

La morte di Bandini, amatissimo dagli appassionati di Formula 1 del tempo e dagli italiani tifosi della Ferrari, lasciò un grande vuoto nel mondo automobilistico.

Dopo il funerale celebrato a Reggiolo il 13 maggio 1967, cui partecipano centomila persone, la salma viene tumulata nel Cimitero di Lambrate.

lorenzo bandini

Testo tratto e modificato: https://it.wikipedia.org/wiki/Lorenzo_Bandini

Articolo in collaborazione con: http://autoemotodepoca.altervista.org

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

2 thoughts on “10 Maggio 1967 muore tragicamente LORENZO BANDINI nel GP di Monaco

  1. Un affettuoso abbraccio a Margherita che abitava in via Juvara 26 e alla sera quando Lorenzo l’aspettava a bordo di una Ferrari sport, lei uscendo mi salutava radiosa. Io ragazzino gioivo a quella felicità. Nelle giornate nevose la strada era bianca e Lorenzo usciva dal Garage Freddi per provare le auto che riparava, ci faceva segno e noi ragazzi ci attaccavamo al paraurti posteriore e lui ci trainava con il sedere per terra in un mare di risate. Un momento di vita INDIMENTICABILE. Grazie Lorenzo! E un dolce indelebile ricordo che non tramonterà mai! Alla dolce Margherita và il mio grato saluto. Claudio Cavolla anni 73

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*