ITALIA IN MINIATURA – Storia e curiosità – (dal 1970)

italia in miniatura

Il mondo segreto dell’Italia in Miniatura – Clicca Sopra

———————————————————————————————————–

Italia in Miniatura

Italia in miniatura è un parco tematico dell’Emilia-Romagna, fondato nel 1970 da Ivo Rambaldi. È situato nel comune di Rimini, nella frazione di Viserbella.

L’area centrale del parco ospita oltre 270 riproduzioni in scala di monumenti, chiese, palazzi e piazze italiane e immersa in un paesaggio naturale in scala costituito da cinquemila veri alberi in miniatura. Attorno al nucleo sono presenti numerose attrazioni meccaniche e tematiche. La superficie complessiva del parco è di 85.000 m².

italia in miniatura

Il parco, che dalla sua inaugurazione a oggi resta di proprietà della famiglia Rambaldi, totalizza 500 000 ingressi annui. La stagione di apertura al pubblico va dal mese di marzo all’inizio di novembre.

Storia e sviluppo

italia in miniatura

 

Italia in miniatura fu fondata nel 1970 da Ivo Rambaldi, titolare di un’azienda di impianti termosanitari, ispirato dalla visita di un parco in miniatura compiuta all’estero.

Per Rambaldi fu una rivelazione, l’inizio di un sogno: realizzare un parco simile in Italia, per mettere sotto gli occhi di tutti le innumerevoli meraviglie del patrimonio architettonico Italiano come in una grande mappa in 3D.

italia in miniatura

La ricerca del materiale più adatto per oggetti da lasciare perennemente esposti alle intemperie senza deteriorarsi fu complicata: il legno era troppo deperibile, il metallo e la plastica, troppo inespressivi, il poliuretano se lo mangiavano… le papere! La scelta cadde sulla schiuma di resina, modellabile e resistente, che costituisce tuttora il materiale di cui sono fatte le miniature del parco.

italia in miniatura

Coadiuvato da un’équipe di 14 tecnici, 2 geometri e 4 professori, Ivo Rambaldi percorse oltre 27.000 km., per visitare e misurare personalmente, metro alla mano, chiese, piazze, ponti e monumenti. Scattò oltre 6.000 fotografie, richiese disegni e mappe a tutte le Università Italiane e finalmente realizzò il primo monumento: S. Apollinare in Classe, in omaggio a Ravenna, la sua città natale.

Dopo tre anni di assiduo lavoro e 300.000.000 Lit di spesa, il 4 luglio 1970 Italia in Miniatura apriva i battenti, esponendo con orgoglio le prime 50 miniature collocate su una superficie complessiva di 20.000 mq.

italia in miniatura

La giornata era piovosa, lo “stivale” ancora brullo era attraversato da un trenino dal quale si vedeva questa insolita “Italia” dipanarsi, fra incredulità e stupore: il termine “parco tematico” non era ancora entrato a far parte del vocabolario italiano.

Il primo monumento a vedere la luce fu la basilica di Sant’Apollinare in Classe di Ravenna, in omaggio alla sua città di nascita. Dopo tre anni di lavoro e una spesa di 300 000 000 di Lire italiane, il 4 luglio 1970 Italia in miniatura apriva i battenti al pubblico, esponendo le prime 50 miniature collocate su una superficie complessiva di 20 000 m².

Il successo del parco e il numero crescente dei visitatori rese necessario un ampliamento, dapprima allo scopo di aumentare la superficie visitabile e introdurre nuove attrazioni, successivamente per estendere ulteriormente la tematizzazione del parco non solo alla geografia e all’architettura italiana, ma anche alle fiabe e agli stili di vita degli italiani.

La mostra miniature

italia in miniatura

Italia in miniatura prende il nome dal nucleo originale del parco: una riproduzione della penisola italiana, sulla quale sono installate 253 miniature dei più noti monumenti, palazzi e chiese italiane, meticolosamente riprodotte in scala e rappresentanti tutte le regioni italiane. Le miniature sono circondate da un paesaggio di colline, fiumi, laghi, mari e ferrovie elettriche in scala funzionanti, fra oltre 5000 veri alberi in miniatura, che rispecchiano la distribuzione della flora italiana. A margine dell’Italia in miniatura esiste un’area più piccola dedicata all’Europa in miniatura, nella quale trovano posto venti monumenti in rappresentanza di tredici paesi europei.

italia in miniatura

Nel 2012, in occasione del centenario dalla morte di Giovanni Pascoli, è stata aggiunta la miniatura n. 273 del parco, rappresentante la casa natale del poeta romagnolo.

Le attrazioni

italia in miniatura

italia in miniatura

Tra le attrazioni presenti nel parco si contano una torre panoramica, una piccola valle preistorica, una monorotaia a trazione elettrica che percorre il perimetro del parco, una simulazione della discesa delle rapide di un fiume, Pinocchio, la riproduzione di una parte della città di Venezia in scala 1:5, un’area realizzata per ospitare spettacoli ed eventi, un padiglione dedicato alla comprensione di scienza e tecnologia, lo Sling Shot, la scuola guida interattiva, la riproduzione della rocca Malatestiana di Rimini in scala 1:3, un’area dedicata ai videogiochi un’area riservata ai pappagalli e You Mini un’attrazione che permette di ottenere riproduzioni in scala delle persone.

italia in miniatura

La mascotte del parco si chiama Emme e rappresenta un extraterrestre di color verde atterrato sulla Terra con la missione di studiare l’Italia e raccontarne le meraviglie. Emme è presente anche nelle strisce a fumetti The M-Files prodotte dal parco e disegnate da Alfredo Boschini e sulla comunicazione rivolta ai target più giovani.

italia in miniatura

Testo tratto e modificato: https://it.wikipedia.org/wiki/Italia_in_miniatura

Foto dal Sito Ufficiale: http://www.italiainminiatura.com

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*