ISABELLA – Primo Fumetto Erotico per Adulti italiano – (1966/1976)

Isabella

isabella-numero_01_fumetto_adulti_erotico_ottimo
Il numero 1

Il film completo di Isabella – Clicca Sopra

——————————————————————————————————————

Isabella (anche Isabella Duchessa dei Diavoli) è una serie a fumetti uscita per la prima volta nel 1966, e da lì ha proseguito fino al 1976 con periodicità quattordicinale, inizialmente edito dall’Editrice 66 poi dall’editore EP.

isabella_sandro_angiolini_62_
Numero 62

Isabella duchessa dei diavoli, la protagonista, vive nel secolo XVII ai tempi di Re Luigi XIII circondata da personaggi inventati (Eric Von Nutter, Fofito, Martignan Consuelo, Jacula spin off fumettistico e tanti altri) a personaggi realmente esistiti Concino Concini, Richelieu, Maria de’ Medici, Filippo II, in storie inizialmente politiche e realisticamente sviluppate per poi seguire la moda del tempo. Il personaggio è molto liberamente ispirato ad Angelica marchesa degli angeli, protagonista della serie di romanzi scritti da Anne Golon, e ai cinque film da essi tratti, diretti da Bernard Borderie e interpretati da Michèle Mercier.

isabella_sandro_angiolini_pagine_interni_disegni
Interni con disegni di Sandro Angiolini

Isabella, allevata da una famiglia di zingari, scopre di essere una nobile, per la precisione duchessa di Chateau Salins, e di essere l’unica erede di una famiglia nobile (i De Frissac) distrutta dal barone Von Nutter con lo scopo di impadronirsi di tutti i suoi beni. Prende quindi un’importante decisione: vendicare la sua famiglia e riprendersi tutti i suoi beni.

numero 70 isabella
Numero 70

La ricerca frenetica della libertà sessuale di Isabella, contrariamente a quello che succedeva nei fumetti di Barbarella , la capostipite planetaria del genere, non contribuisce in nessun modo alla emancipazione della donna,  soprattutto,  in campo sessuale. Il modello femminile,  cui si ispirano gli autori del fumetto della duchessa di Frissac, è un falso. Una donna che si ispira platealmente agli atteggiamenti ed ai bisogni che appartengono in modo esplicito alla sfera sessuale maschile.  Ne viene fuori un modello di donna che non corrisponde ad alcuna realtà oggettiva o soggettivea cosciente. La nostra Isabella altri non era che l’uomo di quell’epoca, con tutte le sue frustrazioni e tutti i suoi complessi, ma anche con i suoi desideri più sordidi e le fantasie represse. Un tentativo di dare una verniciata di modernità ad un personaggio femminile delle nuvole parlanti rimanendo ancorati a vuoti stereotipi e triti luoghi comuni sul sesso e la perversione.

isabella_fumetto_244_ultimo_numeroù
Il numero 244 ultimo della serie

È il primo fumetto erotico-avventuroso pubblicato in Italia, e apre la strada ad un filone fumettistico che continua tuttora. Le sceneggiature riescono a coniugare alla perfezione le immagini e le tematiche sado-masochiste con l’erotismo meno “spinto”, senza eccedere. I testi sono di Giorgio Cavedon, mentre i disegni sono di Sandro Angiolini.

cara_isabella_supplemento_1970
Cara Isabella – Supplemento del 1970

Il fumetto dura esattamente 10 anni e &nbsp;<center>  assieme ad una serie di altre testate equipollenti vedasi Goldrake, Messalina, Lucrezia, Helga ed altri. Il genere in questione era allora etichettato come “fumetto per adulti”.

Nel 1969 venne girato il film Isabella duchessa dei diavoli, ispirato al fumetto con regia di Bruno Corrucci. ( 2lug18 )

isabella_fumetto_erotico_locandina_film
Poster del film Isabella Duchessa dei Diavoli
isabella_la_duchessa_dei_diavoli_poster_film
Locandina di Isabella Duchessa dei Diavoli

Di seguito altre belle copertine e gadget della serie

isabella_gigante_fumetto_erotico_sandro_angiolini

ISABELLA_SUPPLEMENTO_fumetto
Supplemento

ISABELLA_fumetto_anni_60

isabella_collezione

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!
Precedente MILLY D'ABBRACCIO che fine ha fatto e come era da giovane Successivo Oggetti del passato: DIARIO SCOLASTICO

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.