I Grandi DJ: GABRY PONTE

 gabry ponte dj

Movin on (da Blitz) – Clicca Qui

Stay With Me – (Da Blitz) – Clicca Qui

Blue – Clicca Qui

VIDEO 4 –Too Much of  Heaven – Clicca

VIDEO 5 –Voglia di Dance all Night – (Eiffel  65) – Clicca

VIDEO 6 – Il suo primo pezzo da solista – Got to Get – Clicca  

——————————————————————————————————————————-

Gabry Ponte

Gabry Ponte, all’anagrafe Gabriele Ponte (Torino, 20 aprile 1973), è un disc jockey, conduttore radiofonicoe produttore discografico italiano. È membro degli Eiffel 65, i quali si sono sciolti nel 2006, e ai quali si è riunito ufficialmente nel 2010.

EIFFEL_65_gabry_ponte

Inizia a fare il D.J. all’età di 17 anni, lavorando come resident in alcuni locali della sua città, soprattutto al Piere di Poirino.
Nel 1993 conosce Massimo Gabutti ed entra a far parte della BlissCo. un’azienda brandnew italiana, che stava aprendo i battenti proprio in quel periodo; Gabry, a 20 anni, diventa così dj producer. Il primo progetto a cui collabora in qualità di remixer è Da Blitz, i cui singoli per alcuni anni scaleranno ripetutamente le classifiche dance italiane. Gabry inizia a lavorare in alcuni dei locali più conosciuti di Torino e si sposta spesso anche in Liguria, Veneto e Friuli, dove diventa prima D.J. resident, poi direttore artistico e infine titolare di uno dei locali più conosciuti della riviera adriatica, L’ “Aqua” di Lignano Sabbiadoro.

gabry ponte eiffel 65 Dopo alcuni anni di lavoro in studio inizia la sua collaborazione con Maurizio Lobina e Jeffrey Jay (Gianfranco Randone) e nascono gli Eiffel 65. È il 1999 e il singolo “Blue” raggiunge la vetta delle classifiche in 24 paesi per un totale di oltre 10 milioni di CD venduti. Successivamente i tre saranno impegnati in una tournée promozionale di oltre due anni per il loro primo album “Europop”, per un totale di oltre 500 concerti in giro per tutto il mondo, in cui L’album vince un triplice disco di platino per più di 3 milioni di dischi venduti. Ottengono una nomina per il Grammy Awards come “Il migliore artista di ballo dell’anno” e inoltre vincono premi europei di musica a Monte Carlo come “il miglior artista italiano nel mondo”.

Nel settembre del 2001, terminata la lavorazione di “Contact”, il secondo album con gli Eiffel 65, Gabry pubblica il suo primo singolo da solista: “Got to get” (remix di Dum Da Dum di Melodie MC) raggiungendo il primo posto della classifiche di vendita dei singoli dance (Musica e Dischi) e i primi posti di tutte le chart delle radio italiane. Passano appena due mesi e il secondo singolo pubblicato “Time To Rock” (Estate 2002), supera il successo del primo permanendo per diverse settimane al numero uno di tutte le classifiche dance (Airplay e Vendita).

gabry_ponte_eiffel_got_to_get

Qualche mese dopo uscirà anche il suo primo album da solista “Gabry Ponte” che contiene oltre ai precedenti singoli anche nuove tracce come “De Musica Tonante”, “The Man In The Moon”, “Waterfall” e “Le Voyage”. Nello stesso periodo Gabry entra a far parte anche dello staff di Radio DeeJay.

Nel marzo 2003 partecipa insieme agli Eiffel 65 al festival di Sanremo VIDEO presentando il singolo “Quelli che non hanno età” a cui seguirà il loro terzo album questa volta interamente cantato in italiano e da cui saranno estratti anche i due singoli “Una notte e forse mai più” e “Viaggia insieme a me” con cui il gruppo sarà ospite al Festivalbar per la quinta estate consecutiva.
Gabry Ponte si afferma sulla scena dance italiana anche come remixer di successo, avendo firmato lavori come “Giulia” (top hit italia dell’estate 2003), “Haiduchii-Dragostea Din Tei” (top hit in Europa nel 2005) e molti altri. Nell’aprile 2004 esce “Dottor Jeckill & Mr. D.J.”, il secondo album da solista di Gabry, che contiene il singolo “Figli di Pitagora” un’allegoria che (perlomeno nella versione originale), senza mai nominare la parola “Italia” o “italiani”, descrive in poche frasette le caratteristiche salienti, non sempre positive, del Belpaese, cantato dalla celebre rockstar degli anni sessanta Little Tony.

gabry ponte sanremo eiffel

Nel novembre del 2004 finisce l’avventura di Ponte con gli Eiffel 65 e decide di intraprendere la carriera da solista.
Nel 2005 viene pubblicata la compilation DJ Set, selezionata da Gabry Ponte. Nel frattempo comincia il “Gabry Ponte DVJ Show” spettacolo audio video portato in giro da Gabry nelle principali discoteche europee.

Nell’ottobre 2006 inizia a collaborare con m2o, emittente radiofonica italiana interamente orientata verso la musica dance-house, con il programma “Gabry2o” e successivamente nel 2010 conduce il nuovo programma “Dance And Love”, che va in onda il sabato sera.

Reunion e ritorno negli Eiffel 65

Il 16 giugno 2010 Massimo Gabutti, patron della Bliss Corporation, annuncia la riunione degli Eiffel 65. Maury e Jeffrey sono attualmente impegnati, insieme a Gabry, nella produzione di materiale inedito per il futuro album della band.

Testo tratto e modificato:  http://it.wikipedia.org/wiki/Gabry_Ponte

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!
Precedente  
Canzoni Hanno Fatto Epoca: ANIMA MIA - Cugini di Campagna - (1974) Successivo  
SHAME SHAME SHAME - Linda Fields & The Funky Boys - (1975)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.