EZECHIELE LUPO

EZECHIELE LUPO

Ezechiele Lupo

Mitico VIDEO I Tre Porcellini del 1933 con doppiaggio originale – Clicca qui

————————————————————————————————————

Ezechiele Lupo (Zeke Wolf), inizialmente noto come Lupo Mannaro (Big Bad Wolf), è un personaggio della Disney, creato negli anni trenta. È la riproposizione, in chiave fumettistica, del Lupo cattivo (Bad Wolf) protagonista, in chiave negativa, della celebre favola settecentesca de I tre porcellini; ha l’aspetto di un grosso lupo nero dotato di marcati tratti antropomorfi: cammina in posizione eretta, parla e porta pantaloni con bretelle rossi o blu e un cappello a cilindro sformato.

La versione cinematografica

Ezechiele Lupo

Nella sua prima apparizione, nel cartone animato Three Little Pigs (in italiano I tre porcellini), Ezechiele aveva anche un aspetto estremamente feroce ed imponente, un tratto che avrebbe poi perso nelle versioni successive, nelle quali avrebbe assunto, pur mantenendo inalterata la cattiveria, una corporatura più esile ed un atteggiamento ancor più antropomorfo. Il cartoon che lo vide protagonista, realizzato da Burton Gillett e proiettato la prima volta il 27 maggio 1933, fu comunque un successo negli Stati Uniti, vincendo anche un Premio Oscar.

Ezechiele Lupo

Dopo questo trionfo, lo stesso Walt Disney decise di sfruttare la notorietà ottenuta dal personaggio facendo uscire un secondo film che lo vede come protagonista: Cappuccetto Rosso (The Big Bad Wolf), proiettato nei cinema statunitensi ad un anno di distanza dal precedente, nel 1934, e anch’esso accolto con grande favore dal pubblico e dalla critica USA. Il titolo del film valse inoltre ad Ezechiele, fino ad allora personaggio ancora privo di un nome, l’appellativo di “Grande lupo cattivo”, con il quale sarebbe rimasto noto fino agli anni quaranta, quando venne ribattezzato appunto Ezechiele (Zeke in inglese).

Ezechiele Lupo – La versione a fumetti

Ezechiele Lupo

Sin dalla fine degli anni ’30, Ezechiele Lupo cominciò ad apparire anche in numerose pubblicazioni disneyane a fumetti. In queste storie, oltre a dar la caccia, sempre senza successo, ai porcellini della favola, il lupo interagiva anche con altri personaggi dell’epoca, quali Compare Orso, altro villain Disney con il quale Ezechiele forma spesso delle sfortunate alleanze, Fratel Coniglietto o Cip & Ciop, questi ultimi prede ambite del lupo.

Ezechiele Lupo

Nelle prime versioni a fumetti, Ezechiele Lupo era inizialmente affiancato da tre nipotini, feroci e famelici quanto lui; questi tre personaggi ebbero però vita breve e vennero presto rimpiazzati dal figlio di Ezechiele, Lupetto (in originale Lil’ bad wolf), un lupacchiotto simile al padre nell’aspetto, ma animato da sentimenti del tutto opposti: gentile ed educato, Lupetto era anzi un grande amico dei Porcellini ed in generale degli animali della foresta, e li aiutava spesso a mettersi al riparo dalle grinfie del genitore (che tentava inutilmente di riportare sulla “retta via”), con gran disperazione del vecchio lupo stesso che lo avrebbe voluto un feroce predatore.

Ezechiele Lupo

I due, insieme ai vari personaggi del bosco, continuarono ad essere protagonisti di numerose storie, pubblicate in Italia su Topolino, venendo più volte anche affiancati a personaggi Disney più “classici” quali Topolino, Paperino o Zio Paperone, che continuarono ad essere molto amate dal pubblico fino agli anni ottanta, quando il loro successo iniziò a declinare, portando alla fine la produzione di questo ciclo di storie.

Ezechiele Lupo

Decalcomanie originali anni ’40

Nuove storie di Ezechiele e Lupetto vengono prodotte soprattutto nei Paesi Bassi, dove il personaggio appare regolarmente sulle testate Disney locali.

Ezechiele Lupo

Figurine formaggini MIO PLASTECO anni ’60

EZECHIELE LUPO

Mitico modellino della Polistil anni ’70

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*