DRIVE IN – (1983/1988)

Drive In

Drive In

 

La sigla di Drive In  Clicca Sopra

VIDEO 2  – Asta Tosta – Clicca

VIDEO 3 Il paninaro dal 1,10″ al 3,20″ – Clicca  

———————————————————————————————————–

Drive In è il programma televisivo comico, ideato e scritto da Antonio Ricci, della domenica sera di Italia 1 andato in onda dal 1983 al 1988 (la prima puntata fu trasmessa l’11 ottobre) che riscosse un grandissimo successo di critica e di pubblico diventando subito un programma “cult“.

Drive In – La Trasmissione

Drive in mutuò la struttura del programma da altri varietà già proposti negli anni precedenti (Non Stop ma anche e soprattutto La sberla) di Gian Carlo Nicotra dove il presentatore non esisteva e i comici si alternavano uno dopo l’altro.

La velocità dei cambi di scena, monologhi e parodie di film celebri proiettati sullo schermo del Drive In insieme a spezzoni di comiche, nuovi cabarettisti che, tra il pubblico, recitavano i loro sketch uno dietro l’altro, gag rapidissime intervallate da stacchetti ballati, il tutto con un taglio di regia e un montaggio incalzante che consentiva l’inserimento degli spot pubblicitari senza interrompere il ritmo della trasmissione: l’ideale per la nascente televisione commerciale.

lory_del_santo_ieri_drive_in

Fecero anche molto scalpore le maggiorate “ragazze fast-food” per la prima volta portate sul piccolo schermo. Le ragazze Fast Food sono l’archetipo delle varie veline, letterine ecc. che spopoleranno nelle più famose trasmissioni della televisione commerciale degli anni novanta.

Drive In

Drive In è la trasmissione più rappresentativa della tv commerciale degli anni ottanta, e riveste per questo decennio lo stesso ruolo che per gli anni settanta riveste Non Stop: a parte la struttura entrambe presentarono due diversi gruppi di comici che si sarebbero poi chi più chi meno successivamente affermati.

Cristina Moffa - Drive In_sigla

Nelle prime edizioni il collante della trasmissione era il tentativo da parte del proprietario del Drive In (Gianfranco D’Angelo) di approfittare, con l’aiuto del suo aiutante (un allora giovanissimo Ezio Greggio), di un ingenuo e malcapitato cliente (Enrico Beruschi) che si recava al Drive In per corteggiare la stupenda e scollacciata cassiera (Carmen Russo, in seguito sostituita da Lory del Santo e Tinì Cansino), e per cercare un po’ di evasione dalla vita quotidiana, e soprattutto, dalla moglie (Margherita Fumero).

drive in 84

Tra i comici italiani che sono passati alla storia grazie alla loro presenza in quella trasmissione ricordiamo tra gli altri: Francesco Salvi, Zuzzurro e Gaspare, Giorgio Faletti, Teo Teocoli, Sergio Vastano, Carlo Pistarino, Maurizio Milani, Enzo Braschi, Mario Zucca, i Trettrè, Lucio Salis, Giorgio Ariani, il Trioreno, Guido Nicheli e Massimo Boldi. Tra i personaggi femminili, Carmen Russo, Cristina Moffa, Tinì Cansino, Lory del Santo e Eva Grimaldi.

Le Ragazze Fast food che si sono susseguite negli anni hanno incluso tra le altre: Cyssa Zaugg, Eliette Mariangelo, Ritanna Carpenter, Francesca Colombo, Sofia Frisone, Gloria Scotti, Toti Botta, Luciana Ricca, Patrizia Sala.

Drive In

E’ proprio la grande Margherita Fumero che ha raccontato in prima persona durante una pausa della lavorazione di Camera Cafè un aneddoto sull’inizio del Drive In (testimonianza diretta) – era stata registrata la puntata ‘zero’ o come si dice oggi il ‘pilot’ del programma, non destinato alla messa in onda, ma solo alla valutazione della produzione, da far vedere agli sponsors, eccetera…

ragazza_drive_in_anni_80

Ebbene, le novità introdotte erano tali e tante, che dopo aver visto il nastro la produzione discusse molte ore, ed alla fine decise di non continuare il progetto, ma di dedicarsi a format più ‘tradizionali’ gettando nello sconforto il neonato cast e Ricci. Molti dei comici erano talmente convinti della bontà del prodotto che riuscirono a prendere la cassetta della puntata zero, e con la Fumero in testa salirono all’ultimo piano nell’ufficio dell’allora ‘Presidente’ che, dopo aver visionato il nastro, assicurò ‘ questo programma andrà in onda la settimana prossima, tornate al lavoro subito’ e così fu.

Personaggi

Innumerevoli i personaggi proposti dai vari comici negli anni della trasmissione: ciascuno di essi, fosse l’imitazione di una persona realmente esistente, o una parodia di qualcuno o ancora un semplice modello di comportamento, era poi caratterizzato da una serie di “tormentoni”: modi di dire ripetuti ad ogni puntata, che alla fine inducono un senso di attesa negli ascoltatori.

Drive In

I personaggi proposti da Greggio

  • il banditore dell’Asta Tosta (“oggetti tosti per tutti i gosti”), presentava improbabili gadget legati a personaggi della politica e dello spettacolo, terminava le sue apparizioni proponendo una orribile stampa kitsch di un vecchio in osteria, presentata come opera di un certo Teomondo Scrofalo;
  • il “Criticatrutto“, il critico tritatutto;
  • Mr. Taroccò “con l’accento sulla Q”, strampalato prestigiatore che aveva come improbabile assistente il coniglio bianco Oreste presentato come “suo commercialista”;

Ragazze-Drive-in

  • Spetteguless (“cronaca stop, novella express… più che notizie, spetteguless” con il tormentone “chi ha cuccato la Cuccarini?);
  • il professor Zichichirichì; parodia dello scienziato Antonino Zichichi
  • il Dottor Vermilione, “psicanalista santone”; parodia dello psicanalista Armando Verdiglione.
  • il capocomico Gigio Gigi col suo gruppo “I gigioni”, a bordo di un teatro camion.
  • il conduttore del quiz show “Testa di Quiz” in cui riusciva a guadagnare soldi spillati ai concorrenti e far vincere sempre lo stesso concorrente.

DRIVE IN

Gli anni successivi

Il posto della trasmissione nel palinsesto televisivo fu poi preso da Emilio, mentre Greggio e D’Angelo passarono a condurre prima Odiens e poi Striscia la notizia nel 1988.

Nell’estate del 2003, per celebrare i 20 anni dalla prima puntata della trasmissione che ha cambiato le sorti della TV commerciale italiana, Canale 5 mandò in onda una serie di 4 puntate con il meglio di Drive in, chiamate Drive In Story.  ( 3set17 )

drive in catozzo faletti

Testo tratto e modificato:  http://it.wikipedia.org/wiki/Drive_In_(programma_televisivo)

web



free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!
Precedente Ma che fine ha fatto FEDERICA MORO ? Successivo UPIM grandi magazzini della nostra infanzia - (dal 1928)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.