CAMPIONATO di CALCIO 1984 / 1985 – (Verona)

Campionato di calcio 1984 / 1985 

 

Tutti i goals – Clicca Sopra

VIDEO 2 – VIDEO 3  – L’apoteosi veronese – Clicca Sopra

————————————————————————————————————————————————-

Il Campionato di Serie A 1984-85 fu l’ottantatreesimo campionato di calcio italiano, il cinquantatreesimo giocato a girone unico.

Nel 1985 prese forma il sogno di un’intera città: il Verona, che già dal ritorno in Serie A di tre anni prima ambiva a ruoli di prestigio, riportò lo scudetto in provincia a oltre sessant’anni dai trionfi della Pro Vercelli, entrando nell’immaginario popolare come il Cagliari 1969-70. L’Hellas scrisse il suo nome nella storia del campionato italiano assieme all’allenatore Osvaldo Bagnoli, al difensore tedesco dal gol facile Hans Peter Briegel e alla coppia d’attacco Elkjær-Galderisi.L’Avellino si trova in serie A per ripescaggio

Nell’anno del sorteggio arbitrale integrale, gli occhi erano puntati su Verona già dalla prima giornata, il 16 settembre 1984. Ma l’attesa non fu tanto per l’esordio degli scaligeri quanto per quello del Napoli con Maradona. Al Bentegodi vinsero i padroni di casa per 3-1, e la corsa gialloblù ebbe inizio.

L'artefice di quella vittoria : Osvaldo Bagnoli

Campionato di calcio 1984 L’artefice di quella vittoria : Osvaldo Bagnoli

Già la settimana dopo, vincendo ad Ascoli Piceno, gli scaligeri si ritrovarono soli in testa e, uscendo indenni dai tre big-match consecutivi contro Inter, Juventus e Roma, affrontarono serenamente il girone d’andata, mantenendo la vetta: la prima sconfitta arrivò solo alla quindicesima giornata, il 13 gennaio, quando una squadra rimaneggiata cadde ad Avellino a pochi minuti dalla fine. Nonostante ciò, le inseguitrici, l’Inter e il Torino, non approfittarono e i veneti furono campioni d’inverno.

Quando, la settimana dopo, l’Inter raggiunse in vetta il Verona, in molti guardarono ai blasonati ed esperti nerazzurri di Castagner come ai futuri campioni. Ma il Verona smentì tutti e approfittò del pareggio dei milanesi contro l’Avellino per portarsi nuovamente in testa: ad Udine, il 10 febbraio, i gialloblù firmarono l’impresa, vincendo per 3-5 una partita che li aveva visti andare in vantaggio tre a zero, farsi raggiungere in modo rocambolesco nella ripresa e poi riassaporare la vittoria. La settimana dopo, l’1-1 contro i rivali dell’Inter diede ulteriore fiducia agli scaligeri per lo sprint finale: in poche settimane il Verona si portò a più tre, mentre i nerazzurri mollarono la presa e lasciarono il ruolo di inseguitrice al sorprendente Torino, ormai troppo distante. Il pareggio di Bergamo, il 12 maggio, consegnò per la prima volta lo scudetto al Verona.

Campionato di calcio 1984 / 1985 allenamento

In una stagione sfortunata per la Juventus, che non andò oltre il sesto posto e vinse la sua prima Coppa dei Campioni nella tragica serata dell’Heysel, Michel Platini diventò capocannoniere per il terzo anno consecutivo, eguagliando l’impresa precedentemente riuscita a Gunnar Nordahl. A fine stagione gli esiti delle varie coppe riportarono inoltre il Milan nel suo tradizionale palcoscenico europeo dopo cinque tribolatissimi anni di assenza.

Non regalò molte emozioni la lotta per la permanenza in Serie A, che coinvolse anche la deludente Udinese: l’Ascoli si arrese nel finale e ritornò in B dopo sette anni, raggiungendo la Lazio e la Cremonese, che concluse sul fondo il primo campionato in massima serie da 54 anni a questa parte.

Campionato di calcio 1984 / 1985 – Classifica finale

Classifica finale 1984-1985 Pt G V N P GF GS
Scudetto.svg 1.       600px Giallo e Blu (Strisce).png Verona 43 30 15 13 2 42 19
UEFA - UEFA Cup.svg 2.     600px Granata con toro Bianco.png Torino 39 30 14 11 5 36 22
UEFA - UEFA Cup.svg 3.   600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter 38 30 13 12 5 42 28
Coccarda Coppa Italia.svg 4.               600px Blu Bianco Rosso e Nero (Strisce Orizzontali) con croce di San Giorgio Bianca e Rossa.png Sampdoria 37 30 12 13 5 36 21
UEFA - UEFA Cup.svg 5.    600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).png Milan 36 30 12 12 6 31 25
Blason Union européenne.svg 6.           600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus 36 30 11 14 5 48 33
7.    600px Giallo e Rosso2.png Roma 34 30 10 14 6 33 25
8.      600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli 33 30 10 13 7 34 29
9.              600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png Fiorentina 29 30 8 13 9 33 31
10.           600px Azzurro e Nero (Strisce).png Atalanta 28 30 5 18 7 20 32
11.    600px Azzurro con croce Bianca e scudo rosso crociato.png Como 25 30 6 13 11 17 27
12.         600px Colori di Udine.png Udinese 25 30 10 5 15 43 46
13.          600px Verde e Bianco con lupo.png Avellino 25 30 7 11 12 27 33
1downarrow red.png 14.      600px Bianconero ascolano.png Ascoli 22 30 4 14 12 24 40
1downarrow red.png 15.      600px Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio 15 30 2 11 17 16 45
1downarrow red.png 16.                  600px Rosso e Grigio (Strisce).png Cremonese 15 30 4 7 19 22 48

Verdetti

  • Scudetto.svg Verona Campione d’Italia 1984-1985 e qualificata in Coppa dei Campioni 1985-1986.
  • Blason Union européenne.svg Juventus detentrice della Coppa dei Campioni 1984-1985 e qualificata in Coppa dei Campioni 1985-1986.
  • Coccarda Coppa Italia.svg Sampdoria vincente della Coppa Italia 1984-1985 e qualificata in Coppa delle Coppe 1985-1986.
  • UEFA - UEFA Cup.svg Torino, Inter e Milan qualificate in Coppa UEFA 1985-1986.
  • Ascoli, Lazio e Cremonese retrocesse in Serie B 1985-1986.
  • La Roma vince il trofeo Teresa Herrera.

Campionato di calcio 1984 / 1985 – Classifica dei marcatori

Giocatore Squadra Nazionalità Reti Rigori
Michel Platini 600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Bandiera della Francia 18 4
Alessandro Altobelli 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter Bandiera dell'Italia 17 3
Diego Armando Maradona 600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli Bandiera dell'Argentina 14 5
Massimo Briaschi 600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Bandiera dell'Italia 12
Ricardo Daniel Bertoni 600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli Bandiera dell'Argentina 11
Giuseppe Galderisi 600px Giallo e Blu (Strisce).png Verona Bandiera dell'Italia 11 4
Hans-Peter Briegel 600px Giallo e Blu (Strisce).png Verona Bandiera della Germania Ovest 9
Aldo Serena Flag - Garnet with white bull.svg Torino Bandiera dell'Italia 9
Pietro Paolo Virdis 600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg Milan Bandiera dell'Italia 9
10° Preben Elkjær Larsen 600px Giallo e Blu (Strisce).png Verona Bandiera della Danimarca 8
Roberto Pruzzo 600px Giallo e Rosso2.png Roma Bandiera dell'Italia 8 3
Karl-Heinz Rummenigge 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter Bandiera della Germania Ovest 8

La serie B è vinta dal Pisa seguito in serie A dal Lecce e Bari. ( 3gen16 )

In serie C i rispettivi gironi sono vinti dal Brescia/L.R.Vicenza e Catanzaro/Palermo.

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Serie_A_1984-1985

web




free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!

One thought on “ 
CAMPIONATO di CALCIO 1984 / 1985 – (Verona)”

  1. Pingback: diggita.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*